ANTINFIAMMATORIA-TERAPIA

Recenti studi dimostrano il coinvolgimento di un processo infiammatorio nella patogenesi di molte malattie degenerative come cardiaca, sindrome metabolica, obesità, diabete ecc.

La sindrome metabolica può partecipare vari meccanismi patogenetici della meccanica come ipertensione e tipo metabolico come stress ossidativo, tra gli altri, capacità di promuovere la produzione di citochine, l'attivazione endoteliale, aumento molecole di adesione, lipooxidación e una diminuzione della biodisponibilità di ossido nitrico, tutti aterogeno, e fenomeni infiammatori.

L'obesità è definita come accumulo anomalo o eccessivo di grasso nel corpo. E 'noto che l'obesità aumenta il rischio cardiovascolare e sindrome metabolica negli adulti, e che l'infiammazione svolge un ruolo importante nello sviluppo di queste malattie.

Fino a poco tempo, il tessuto adiposo è stato considerato solo come un accumulatore di energia, ora conosciuto per essere un tessuto metabolica attivo che rilascia un numero di mediatori bioattivi chiamati adipochine. E 'noto che alcuni di questi mediatori (TNF - α, IL- 6, IL - 1β) inducono una infiammazione sistemica di basso grado in persone con eccesso di grasso corporeo.

Il rilascio di questi mediatori è coinvolto nel metabolismo di glucosio e lipidi, coagulazione, pressione sanguigna e potenza, e sono stati implicati nella patologia di diverse malattie tra cui la resistenza all'insulina, sindrome metabolica, diabete mellito e nelle prime fasi di aterogenesi.

Con questo sfondo, uno dei fattori più importanti per ridurre le complicazioni associate a queste malattie con processi infiammatori cronici, è una terapia anti-infiammatoria e antiossidante, usando enzimi che bloccano il processo infiammatorio senza influenzare organi ORTOS come digestivo.

Farmacocinetica

I componenti delle varie formule raggiungere le cellule, e direttamente o indirettamente tramite il sangue nel caso di prodotti orali, e sia qui incorporati per la stessa, attraverso i vari mezzi di trasporto cellulare, a seconda delle dimensioni delle molecole degli elementi in questione. Nel caso di grandi molecole, la loro incorporazione in cellule sia per endocitosi mediata da recettori, catena siguendo: vescicola, endosomi e lisososma. Per le molecole più piccole, la sua integrazione sarà per semplice diffusione o da proteine ​​di diffusione agevolate a seconda dei casi.

L'assorbimento di sostanze macromolecolari in intatto sembrava impossibile non molto tempo fa. Tuttavia, con lo sviluppo di metodi altamente specifici di analisi ha permesso di verificare l'assorbimento di enzimi e altre sostanze macromolecolari dal tratto gastrointestinale nei vasi linfatici sangue o qualitativamente e scientificamente verificabile. In realtà, un modo di dimostrare che viene assorbito dall'effetto terapeutico ottenuto tramite la sua gestione.

Gli enzimi assorbiti vengono eliminati dal fegato o dal fagociti mononucleati. Alcuni studi hanno anche ipotizzato che gli enzimi assorbite potrebbero essere eliminati dal succo pancreatico.

Il meccanismo d'azione degli enzimi nel processo di inibire la risposta infiammatoria eccessiva contribuisce alla degradazione delle proteine ​​plasmatiche che invadono lo spazio interstiziale durante la fase acuta dell'infiammazione, facilitando la loro rimozione dal sangue o il sistema linfatico.

Sembra anche partecipare alla rimozione di mediatori infiammatori, come bradichinina, che depolimerizzato (decomposizione) e rimosso. Infine, enzimi aiutano demolire ed eliminare il "mantello" di fibrina formata nel sito di infiammazione. Con questo, si ottiene che l' edema infiammatorio viene riassorbito velocemente e si restringono e scompaiono. Con questo, il rimborso del microcircolo viene raggiunto, eliminando così prodotti è più veloce ed efficiente, con una conseguente significativa diminuzione dell'infiammazione, dolore e disagio per il paziente.

Si spiega che le malattie degenerative croniche come l'obesità, sono multifattoriali in origine, per cui è necessario controllare questa infiammazione subclinica per diminuire l'incidenza di obesità e altre malattie croniche.

Infine, perché la proposta di controllare l'infiammazione silente che precede l'obesità deve essere globale, Biocell Ultravital incorpora estratti embrionali, micronutrienti, oltre enzimatica antiossidante di enzimi per migliorare i processi infiammatori cronici senza il rischio di accumulo di sostanze tossiche o danni ad altri sistemi, come il digestivo.

Anti-infiammatori Prodotti di Azione

Un messaggio per la vita: consultare il medico regolarmente. BIOCELL Ultravital Cellular Ristrutturazione Therapy.

© 2018 Biocell Ultravital. Privacy
Like Us on Facebook Follow Us on Twitter